Midea orchestra esterna

Musica per eventi: quanto è importante? E perché scegliere quella giusta?

Quando si parla di musica per eventi, non sempre si dà la giusta importanza alla componente sonora. Infatti, quando si realizza un evento, non bisognerebbe mai dimenticarsi della rilevanza che può avere la musica. 

La musica per eventi sottolinea e rinforza il messaggio che vuoi trasmettere ai partecipanti, aiuta l’apprendimento e può essere un aiuto per far rilassare gli ospiti e farli stare bene e a loro agio. 

Il periodo che precede un evento è spesso fitto di impegni e preoccupazioni; a volte si rischia di tenere poco in considerazione la musica, pensando che si tratta della cosa meno importante, pertanto reperibile all’ultimo momento.

La realtà è molto diversa. Facci caso, hai mai partecipato a un corso di formazione dove non ci fossero video accompagnati dalla musica?

Ti sei mai accorto che nei grandi eventi sono spesso presenti orchestre e cantanti? Oppure negli incontri tra imprese, ti sei mai reso conto della rilevanza data alla musica per eventi aziendali? 

Se ancora non hai dato una risposta sensata a queste domande continua la lettura di questi contenuti. Ti spiego perché al tuo evento non può mancare la musica! Qualche consiglio per gestire meglio la musica per eventi

Musica per eventi: che cosa comunica?

La musica per gli eventi può diventare un ottimo strumento per veicolare il messaggio della tua iniziativa.

Sai perché i video proiettati durante i meeting e le convention sono spesso accompagnati dalla musica? Se pensi che venga scelta per rendere più godibile il video, sei in errore.

Il sonoro viene scelto con grande attenzione, proprio per aiutare e stimolare alcune zone del cervello durante l’apprendimento.

Gli studiosi sottolineano come la musica venga percepita dal cervello come un elemento di piacere e una sorta di ricompensa che stimola l’apprendimento.

L’avresti mai detto? Ma se è vero che la musica per eventi aziendali e formativi aiuta l’apprendimento, quale potrebbe essere la musica più adatta al tuo? Puoi sceglierne diverse o devi attenerti ad un unico genere?

Come scegliere la musica per eventi?

La musica è un po’ come il registro o il tono di voce, ha un potere semantico che varia in base alla tipologia, pertanto non è consigliato utilizzare un solo tipo di musica per tutto l’evento.

Questo perché solitamente gli eventi sono suddivisi in più fasi e a seconda di ciò che rappresentano potrebbero necessitare di una musica differente.

Naturalmente non ti sto dicendo che devi ingaggiare un’orchestra per un intero evento e nemmeno che devi avvalerti di un operatore che gestisca il tuo pc.

Ti basta utilizzarla nei momenti chiave e scegliere i brani più adatti.

Il sonoro nella presentazione

Solitamente ogni evento inizia con un’introduzione, nella quale si presentano i contenuti che verranno esposti, si ringraziano le persone coinvolte, e si parla dell’ente organizzatore.

Quest’ultimo punto, in particolare, può risultare molto importante per specificare bene chi sei e perché stai facendo quell’evento.

Se vuoi che i tuoi ospiti afferrino bene il messaggio dovrai scegliere una musica che possa rappresentare bene i contenuti che stai esponendo e ne rafforzi il concetto.

Ad esempio se usi dei contenuti scritti, che non necessitano di essere spiegati a voce, puoi abbinare una musica che sappia valorizzarli.

Alcuni studi hanno dimostrato che il ritmo musicale è un altro fattore di stimolazione per il cervello.

Quindi potresti pensare di scegliere un sonoro senza testo, con un ritmo veloce o lento a seconda del messaggio che vuoi mandare; anche la tonalità andrà scelta in base ai contenuti: potrà essere grave o acuta, armonica o stridente.

Puoi anche utilizzare la musica per spezzare le fasi della tua presentazione o dell’intero evento: ti basta scegliere  una musica rilassante a volume medio, fra una pausa e l’altra al fine di permettere agli ospiti di rilassarsi dopo un momento di forte concentrazione.

La musica per eventi aziendali: come intrattenere gli ospiti durante un evento

Scegliere la musica per eventi aziendali significa anche pensare a come intrattenere i tuoi ospiti.

Gli eventi aziendali necessitano di cura per i partecipanti e le forme di relax si devono cercare oltre l’allestimento del buffet, e l’efficienza del catering.

È necessario coinvolgere i sensi e stimolare delle sensazioni forti che permettano agli ospiti di ricordare il tuo evento.

La musica eventi aziendali è molto importante, in quanto permette di generare emozioni ed esperienze anche indimenticabili. In questo modo ogni volta che sentiranno la musica associata all’evento, la loro mente li riporterà a vivere quell’esperienza e ricordare il brand o azienda. 

La musica per eventi, dunque, permette di creare un ricordo positivo e memorabile. La musica aiuta anche a indurre un maggior networking tra gli ospiti, questi sono più facilmente indotti a parlare con gli altri e stringere nuove collaborazioni e amicizie. 

Dunque l’elemento musicale ha un ruolo essenziale nell’organizzazione di eventi aziendali. Ora vediamo alcuni esempi concreti di come potresti utilizzare un sonoro durante i momenti di relax.

Il sonoro tra una pausa e l’altra

Se devi fare una presentazione molto lunga o il tuo evento è puntualizzato da interventi importanti, potrai alleggerire lo scorrere dell’iniziativa inserendo una musica tra i momenti di pausa fra un intervento e l’altro.

La musica renderà più piacevoli i momenti di confronto fra gli ospiti e permetterà loro di rilassarsi, assorbendo meglio i contenuti proposti.

In questi casi può essere utile utilizzare un brano di musica classica o un pezzo di cool jazz.

Musica per eventi con cena e buffet

Qualunque evento, grande o piccolo prevede sempre un momento dedicato al ristoro.

Può trattarsi di un buffet con finger food, di un pranzo o di una cena di gala.

In qualunque caso sarà bene che tu sappia scegliere una buona musica che accompagni il momento del pasto.

Solitamente per questi momenti si prediligono musiche allegre e melodiche, non troppo scatenate. Gli eventi migliori ospitano il live concert, ossia vengono selezionate band e cantanti che fondano la loro carriera proprio sugli eventi.

Il valore della musica dal vivo

La musica dal vivo ha un grande potere di coinvolgimento emotivo e può lasciare piacevoli ricordi. Un po’ come accade nel marketing esperienziale.

Durante l’esibizione, soprattutto se si tratta di una cena elegante in cui tutti gli ospiti sono seduti comodamente ai tavoli, è bene offrire una performance di alto livello, sia dal punto di vista canoro sia dal punto di vista del coinvolgimento dal palco.

In questi casi dovresti selezionare dei cantanti e delle band in grado di variare il repertorio e saper interpretare diversi brani di successo.

Sostanzialmente l’esibizione deve essere curata come avverrebbe in un locale. Diverso è quando si tratta di un buffet; in questo caso la musica sarà un piacevole motivo sonoro che accompagnerà il rinfresco.

Questo perché solitamente durante un buffet, gli ospiti dialogano fra loro e si scambiano opinioni, quindi l’attenzione verso il palco sarà più fugace.

I generi maggiormente consigliati sono lo swing, il blues, il jazz, ma anche il pop melodico internazionale e i successi di musica leggera italiana.

Musica da ballo a fine serata

Se stai organizzando un grande evento e vuoi che si concluda per il meglio, devi fare il modo che i tuoi ospiti siano totalmente coinvolti, che si emozionino, ridano e passino una serata memorabile.

Con questo non voglio dire che  la serata conclusiva deve rubare la scena dell’intero evento, tuttavia la parte finale è sempre la cosa che incide sulla sensazione finale.

Pensa a quando guardi un film o a quando leggi un libro, cosa ti resta quando il finale non è all’altezza delle tue aspettative? 

Probabilmente amaro in bocca, delusione e scontento; se ci pensi questo è anche il motivo perché le case di produzione hollywoodiane hanno creato l’happy ending per le grandi produzioni.

Partendo da questo presupposto, devi pensare che la fine dell’evento è una delle parti che devono essere curate di più.

Qualche consiglio per gestire meglio la musica per eventi

Se hai selezionato una band che accompagni la cena dei tuoi ospiti, non limitare l’orario dell’esibizione, lascia che si crei un’atmosfera di coinvolgimento tale per permettere agli ospiti di lasciarsi andare a cantare o a ballare.

Ancora meglio, se selezioni due artisti diversi:

  • uno per l’entertainment durante la cena;
  • l’atro per movimentare il post serata.

L’importante è che gli ospiti restino soddisfatti dei momenti trascorsi all’evento e ne mantengano un ricordo complessivo positivo.

Case History: musica dal vivo per eventi 

Voglio precisarti meglio cosa intendo dire quando parlo di coinvolgimento emotivo; per farlo voglio raccontarti un’esperienza che mi riguarda da vicino, affinché tu possa farti un’idea.

Uno degli eventi più importanti che mi è capitato di curare durante la mia carriera di event manager risale al 2018. Si trattava di un grosso evento per la multinazionale cinese Midea, per il loro evento Italiano European Midea Brand Distributor Conference 2018, che ha riunito oltre 150 distributori provenienti da diversi paesi oltre che dalla Cina e dall’Italia.

Io e il mio team ci siamo attivati per organizzare un evento di livello molto alto e fra i vari dettagli che abbiamo curato, c’era appunto la musica.

Abbiamo selezionato diversi performer che hanno saputo interpretare vari generi musicali, intrattenendo gli ospiti in giardino, durante il buffet e poi durante tutta la cena all’interno.

In questo caso il cliente desiderava avere un’offerta musicale che potesse essere quanto più vicino possibile alla tradizione italiana. Si è optato per l’Opera, idea che lo ha entusiasmato.

Avevo ingaggiato un’orchestra d’archi tutta al femminile (tranne per il percussionista) per allietare gli animi durante l’aperitivo in giardino, con note delicate, accompagnando una cantante lirica dalla voce eccezionale.

Con il progredire della cena, la musica è diventata più calda, e l’orchestra è stata sostituita dalle travolgenti note di una band pop con repertorio internazionale.

Più la serata progrediva, più gli ospiti iniziavano a riscaldarsi fino a farsi coinvolgere completamente dalla musica.

Consapevoli di questo, c’eravamo preparati a chiudere l’evento con un‘interprete  pop: un’incantevole voce femminile si propagava nella sala con i successi di tutti i tempi.

La sala in poco tempo si è trasformata in una discoteca: tutti hanno iniziato a ballare, a fare gruppi, a ridere e l’atmosfera che si respirava era di straordinario successo.

Conclusioni

Spero che la mia esperienza ti sia stata utile per comprendere come la musica sia essenziale in un evento.

In realtà ogni dettaglio è essenziale, per fare un’opera architettonica ci vuole una lunga e accurata progettazione, giusto? Nulla deve essere lasciato al caso. La stessa cosa vale per i grandi eventi.

Scegliere la musica per eventi significa informarsi sul tipo di target che presenzierà all’evento, entrare bene in sintonia con l’azienda e capire perfettamente lo scopo dell’evento. 

Se si comprendono bene questi meccanismi, s’impara anche a prevedere come si svolgerà la serata, quale sarà l’umore generale degli ospiti e quali saranno gli artisti da selezionare.

Hai bisogno di aiuto? Non esitare a chiamarmi. Sarò lieto di fornirti tutte le info di cui hai bisogno. Intanto dai un’occhiata al mio sito e scorgi le mie case histories.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Servizi

Organizzazione Eventi

Project Consultant

Gestione del Budget

Aggiungi qui il testo dell'intestazione